RICERCA FINANZA di Massimo Intropido - Sito ufficiale


Vai ai contenuti

Archivio editoriali L'OPINIONE di Massimo Intropido

Editoriale L'OPINIONE

ARCHIVIO

Editoriali L'OPINIONE
di Massimo Intropido

INDICE CRONOLOGICO:



22 febbraio 2013

I Suk delle lobby più potenti.



5 febbraio 2013
La guerra di Draghi alla Merkel Politik.



28 gennaio 2013
Frau Merkel e l’autolesionismo europeo


18 dicembre 2012
Tobin Tax......solo un'altra tassa!



12 dicembre 2012
Il debito, arma di distruzione di massa


3 dicembre 2012
Atene, nuova Weimar d'Europa


26 novembre 2012
Agenzie di rating finalmente in tribunale.



14 novembre 2012
I paradossi della Merkelpolitik.



08 ottobre 2011
L’aiuto alle banche europeee avrà la precedenza assoluta e non sarà zavorrato da ritardi e rinvii. E allora sfruttiamo il nuovo tentativo di rally, già pronto ai nastri di partenza!



28 settembre 2011
Dall'attuale crisi si uscirà gradualmente. La ripresa si snoderà attraverso varie fasi in cui vi sarà necessità di continue conferme. Per ora, è essenziale che sui mercati ritorni la fiducia.



21 settembre 2011
Arrivano i primi interventi coordinati a livello globale, tra questi è prevista anche la concessione di una liquidità illimitata al sistema creditizio europeo.


12 settembre 2011
L'inefficenza politica ci svuota i portafogli. Contro i danni della speculazione occorre una decisa risposta dei governanti, con un'intervento di sostegno economico a livello mondiale.



9 giugno 2011
Nelle prossime settimane, la direzione dei mercati dipenderà dall'esito di importanti verifiche.



3 giugno2001
Due importanti congedi in settimana, di cui è interessante cogliere risvolti e prospettive future. Prima l'addio di Mario Draghi alla Banca d'Italia, poi quello della Germania al nucleare.


9 marzo 2011
La ripresa dell'inflazione ripropone il problema di salvaguardare il proprio capitale dal'erosione di valore. Vi sono diversi modi per proteggersi. Tra questi, il trading rimane comunque il vincente.



3 marzo 2011
L'inflazione sta ripartendo e presto si dovranno prendere idonee misure per contenerla. Il suo progredire è un'ulteriore segnale che la ripresa economica è ormai un dato di fatto.


23 febbraio 2011
L'effetto domino dilata l'area delle tensioni geopolitiche nel Nord Africa e nel Medio Oriente. Ma le recenti sommossse popolari non costituiscono un serio pericolo per le Borse. I rischi seri si celano altrove.




15 febbraio 2011

Luci ed ombre del settore bancario. Per i titoli finanziari meglio il trading che l'investimento. Massima attenzione anche al settore delle materie prime, le cui quotazioni hanno raggiunto livelli record.




8 febbraio 2011
Nonostante il rischio geopolitico legato alla destabilizzazione di alcuni Governi dell'area islamica, i mercati azionari continuano a macinare recuperi. Come si spiega il fenomeno? Si spiega con il mutamento di percezione del rischio da parte degli operatori
.




20 dicembre 2010
Nel 2011 la crescita delle principali economie mondiali dovrebbe rallentare, portandosi su ritmi di espansione più credibili. I settori più forti presumibilmente rimarranno identici a quelli del 2010. Una sorpresa giungerà da un settore assai tormentato, la cui ripresa dovrebbe manifestarsi proprio nell'anno che verrà
.



18 novembre 2010
Sul G20 in Corea aleggiava lo spettro di un Dollaro in caduta libera. Invece, la divisa americana ha iniziato un'inaspettato rally, a conferma che i movimenti valutari sono imprevedibili. Eccone il motivo e il metodo per affrontarne l'andamento contradditorio.




11 novembre 2010

La FED non poteva continuare a lanciare pesanti allarmi sull'economia senza fornire un concreto sostegno. La recente decisione presa riporta alla coerenza, ma comporta anche rilevanti rischi.



3 novembre 2010
Nonostante le buone trimestrali ed i dati macroeconomici incoraggianti, il mondo finanziario teme ancora l'atteggiamento pessimista della FED che mantiene alto l'allarme sulla congiuntura economica.



28 ottobre 2010
Anche l'ultimo G20 è stato inconcludente sul problema del momento, ovvero la debolezza del Dollaro americano. Ma cerchiamo di capire perchè questo non fa che aumentare l'importanza della gestione attiva dei propri investimenti.



21 ottobre 2010
La decisione delle autorità governative di Singapore di difendere il loro Dollaro dalla caduta di quello americano, rappresenta una delle ultime umiliazioni subite dagli Stati Uniti, a livello monetario
.


14 ottobre 2010
Se la tanto temuta "guerra delle valute" deriva dall'intenzione di svalutare il Dollaro, da parte delle autorità statunitensi, il gioco intrapreso di rivelerà estremamente pericoloso a livello mondiale.



29 settembre 2010
Oltre la metà delle nuove emissioni obbligazionarie offrono minori garanzie eppure la loro richiesta è ai massimi. Spesso la ricerca di alti rendimenti, quando comporta l'accettazione di un maggior rischio emittente, può determinare esiti negativi.


17 settembre 2010
Finalmente le nuove regole bancarie di "BASILEA III" hanno visto la luce, ma nonostante le lamentele dei banchieri, queste norme appaiono ancora troppo timide rispetto alle reale necessità di controllo.


3 settembre 2010
Con molta probabilità stiamo assistendo al sommarsi di due fenomeni avversi sulla congiuntura americana. Un rallentamento fisiologico ed un'ulteriore debolezza dovuta al calo dell'Euro.



23 luglio 2010
Le prime trimestrali battono le aspettative, ma le previsioni di crescita moderata per i prossimi trimestri non infiammano le Borse, sulle quali pesa il calo della fiducia negli USA.



16 luglio 2010
Arrivano le trimestrali americane. Le aspettative sui risultati sono molto ambiziose. Sarà bene che non siano deluse, altrimenti il rally potrebbe spegnersi.



9 luglio 2010
La caduta dell'indice di fiducia dei consumatori statunitensi dimostra che l'effetto contagio della crisi dell'euro vi è stato, almeno in parte. Ma a breve giungeranno le trimestrali Usa e si attendono numeri estremamente ambiziosi.


5 luglio 2010
I vertici G8 e G20 sono da poco terminati. Analizziamo i risultati conseguiti per comprenderne la reale portata.


17 giugno 2010
La speculazione ha iniziato a prendere beneficio. I governi comunitari si sono mossi prontamente e tempestivamente come mai si era visto prima. Ecco il risvolto positivo della crisi.



9 giugno 2010
La crisi di fiducia che colpisce la finanza europea rischia, a lungo andare, di danneggiare anche il resto del mondo per via della debolezza dell'Euro. Tutto il globo è costretto a "tifare" per l'Europa.



1 giugno 2010

Secondo Mario Draghi le cause dell'ultimo scorcio di crisi finanziaria sono molteplici e vanno a sommarsi al malfunzionamento dei mercati. Vediamo in dettaglio la lucida e pungente analisi del Governatore di Banca Italia e gli avvertimenti che ha espresso.


27 maggio 2010
Manifestazioni di preoccupazione giungono da ogni parte del mondo economico per la rapida perdita di valore dell'Euro. Necessitano idonee contromisure al dilagare incontrollato della speculazione.



20 maggio 2010
L'Euro è decisamente sotto attacco e la sua debolezza sta diventando critica anche per le Borse, ma il deprezzamento che ne consegue rende competitiva l'Europa proprio nel momento di maggior bisogno.



13 maggio 2010
La speculazione non va demonizzata, nè sottovalutata. Nei suoi eccessi, positivi o negativi, va sfruttata al meglio per realizzare ottime occasioni di profitto.



6 maggio 2010
I rischi derivanti dalla crisi ellenica non vanno sottovalutati, ma l'ottimo andamento delle trimestrali aziendali e quello promettente della congiuntura, creano interessanti opportunità d'investimento.



29 aprile 2010
La soluzione della crisi greca si aggrava ulteriormente per colpa del populismo tedesco. Fortunamente le trimestrali aziendali stanno andando a gonfie vele, anche in Europa.


21 aprile 2010

Lo scandalo di Goldman Sachs riporta la tensione sui mercati, ma nel contempo potrebbe creare interessanti occasioni d'acquisto ........ semprechè la vicenda non degeneri.


14 aprile 2010
In arrivo le nuove trimestrali americane e molti dati macroeconomici importanti. Se tutto andrà per il verso giusto, il
rally potrà proseguire nella sua corsa.


1 aprile 2010
Con l'intervento del Fondo Monetario Internazionale all'interno del maxiprestito alla Grecia, la Comunità Europea subisce un importante danno d'immagine.


25 marzo 2010
Il rally delle Borse continua a basarsi su utili aziendali ritrovati grazie a pesanti tagli di costi. Ma è comunque un segnale concreto della possibilità di uscire dalla crisi mondiale.


19 marzo 2010
L'eccezionale rendimento offerto dai mercati azionari, da un anno a questa parte, ha premiato il coraggio di quanti vi hanno scommesso. Non vi è nulla che faccia pensare che il 2010 premierà doti diverse. Il coraggio si rivelerà ancora vincente.


11 marzo 2010
I progressi compiuti nella possibile risoluzione della situazione greca dimostrano che, pur tra molte difficoltà, le possibilità di uscire dalla crisi economica esistono e sono di vario tipo.


4 marzo 2010
Nonostante tutti i colpi di coda del caso Grecia ed i nuovi allarmi provenienti dal settore bancario, Wall Strett tenta di invertire la tendenza e....... il Dollaro ringrazia!


24 febbraio 2010
L'aumento del tasso di sconto da parte della FED, essendo stato preannunciato, ha stupito solo gli ingenui. Con molta probabilità, si tratta della conferma che la ripresa è iniziata davvero
.


17 febbraio 2010

Per quanto poco entusiastico, l'aiuto comunitario alla Grecia ci sarà. Intanto Bernanke conferma che, in Usa, l'aumento del tasso di sconto è vicino. Manca solo la svolta positiva nel mercato del lavoro che non tarderà ad arrivare.


10 febbraio 2010
La corsa del Dollaro "punisce" la politica della Comunità Europea di far entrare rapidamente al suo interno Paesi economicamente deboli, ma la scelta potrebbe rivelarsi ben più positiva di quanto oggi appare.


02 febbraio 2010
Obama fa sul serio: dopo i due “siluri” alle banche, rinuncia al ritorno sulla luna per accelerare sui pacchetti di stimolo all’occupazione. Se tutto andrà per il meglio, l’economia Usa decollerà
!


26 gennaio 2010
IL pacchetto restrittivo di Obama non è nient’altro che una riedizione del Glass Steagal Act del 1932. Gli utili delle banche diminuirebbero, ma il sistema sarebbe più equilibrato.



20 gennaio 2010
Le trimestrali americane, in arrivo in questi giorni, dovranno battere delle aspettative meno accomodanti rispetto ai trimestri precedenti. Si tratta comunque di una verifica necessaria.



13 gennaio 2010
I dati americani sul mercato del lavoro deludono, ma si conferma la loro importanza sui i mercati azionari e sulle scelte d'investimento. In avvio la nuova stagione delle trimestrali "made in USA
"


08 gennaio 2010
Se il buon giorno si vede dal mattino....L’anno nuovo inizia subito con una settimana densa di importanti dati macroeconomici, soprattutto sull’occupazione ed entro una decina di giorni, arriveranno le nuove trimestrali made in USA.



30 dicembre 2009
Fine anno nel segno del toro! Le Borse nuovamente sui massimi dell’anno sanciscono la ripresa dell’economia, ormai avviata. Riprendersi significa però recuperare il terreno perduto. Il 2010 sarà l’anno della verità
.


23 dicembre 2009
Selezione ed equilibrio nella scelta dei Paesi in cui investire. Nelle ultime settimane le agenzie di rating si sono accanite contro alcuni Stati europei, ma in generale, la finanza è tutt’altro che guarita.



17 dicembre 2009
Agenzie di rating nuovamente protagoniste. Giusta la bocciatura della Grecia. Comprensibile l’allarme sulla Spagna. Ma è ancora credibile la tripla “A” sugli Stati Uniti?



9 dicembre 2009
E' iniziata una nuova fase? Venerdì 4 dicembre 2009 potrebbe essere saltata una delle relazioni finanziarie più importanti, ovvero quella tra la forza delle Borse e la debolezza del Dollaro
.


3 dicembre 2009
Dubai e gli acquisti natalizi. Più che la crisi di Dubai World, le Borse guardano l'inizio delle vendite natalizie negli Stati Uniti. Questo primo week-end non è stato incorraggiante, ma i prezzi bassi alla lunga potrebbero essere vincenti.



25 novembre 2009

In questa fase il rally non è per tutti i titoli. Le Borse continuano a sfruttare ogni occasione per recuperare, ma la strategia dell'investitore deve essere più che mai selettiva.


17 novembre 2009
Borsa delusa dalle banche. La debolezza dei titoli del settore bancario italiano conferma che il mercato borsistico inizia ad essere più selettivo rispetto al primo semestre, così come deve esserlo anche l’investitore.



10 novembre 2009

La grande capacità dei mercati di rimettersi in piedi. I dati macroeconomici continuano a migliorare, tuttavia i pericoli non sono ancora scomparsi.


27 ottobre 2009

Le trimestrali americane avviano l'epoca dello stock picking. La strategia d'investimento del 2010 dovrà inizialmente orientarsi allo stock picking, cioè ad una politica di selezione attenta ai risultati delle società e non più all™acquisto bilanciato di titoli di tutti i settori.


16 ottobre 2009
Speculativo si, ma pur sempre rialzo. Le Borse hanno premiato il coraggio di chi ha puntato sulle trimestrali americane. Non bisogna illudersi, ma la flessibilità continua ad essere ripagata.



09 ottobre 2009

Arrivano le trimestrali e le Borse ringraziano, ma potrebbe essere l'inizio di una nuova fase. È la solita regola della finanza americana, le trimestrali aziendali battono volutamente aspettative pessimistiche. I mercati reagiscono positivamente, ma questa volta potrebbe verificarsi qualcosa di più di un semplice recupero.


22 settembre 2009

Le grandezze macroeconomiche sembrano iniziare la risalita, spinte dal faticoso recupero della fiducia. Ma solo la ripresa dell'occupazione riaccenderà i consumi.



11 settembre 2009
L’High-tech sostiene le Borse, mentre il Dollaro scricchiola. L’ammodernamento dell'economia mondiale non può prescindere dal settore tecnologico. Le Borse fanno pagare al Dollaro il degrado della finanza americana.



31 agosto 2009
La ripresa estiva dei mercati azionari non si nutre del miglioramento della congiuntura, ma della diffusa sensazione che il peggio sia stato superato. Ma in agguato, c'è il pericolo deflazione.



17 luglio 2009
Le trimestrali USA riportano il buonumore.



19 giugno 2009
La settimana di Piazza Affari è stata piuttosto pesante, tuttavia non si può ancora dire che sia iniziato un vero ribasso. In questa fase, la calma e la flessibilità sono le armi migliori.


12 giugno 2009
L'impostazione tecnica delle Borse è promettente, ma in settimana è mancato lo spunto decisivo. Pesano ancora il timori per la finanza americana.



8 giugno 2009
Il risultato delle elezioni europee è interpretato dai mercati come l'impossibilità di alcuni Governi importanti di essere pienamente efficaci nel sostenere la propria economia in questa fase di recessione.



2 7 maggio 2009
L'annuncio di Standard & Poor's di un suo possibile downgrade della Gran Bretagna, segna uno dei punti più bassi della storia monetaria inglese, un'ulteriore risvolto della crisi in atto
.

18 maggio 2009
Gli insegnamenti dei mercati negli ultimi mesi



12 maggio 2009
I risultati dello stress test sono stati peggiori delle aspettative. Il buco è di 65 miliardi di dollari. I fondi mancanti dovranno essere rapidamente recuperati, per lo più sui mercati.



04 maggio 2009
Trimestrali americane: stime e percentuali a confronto per intravvedere i segnali embrionali della ripresa american
a


22 aprile 2009
La vera ragione di questo rimbalzo, in cui tutti credono tranne gli esperti, sta nel fatto che ai prezzi di un mese e mezzo fa, le Borse scontavano un collasso quasi totale della finanza americana.


Copyright © 2008-2013 RicercaFinanza. Tutti i diritti riservati. Tutti i contenuti degli editoriali sono protetti da copyright. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza l'autorizzazione scritta di Ricerca Finanza e dell'Autore.

Home page | Chi siamo | Contatti | Corsi | Report | Consulenza | Video | Analisi Tecnica | Borsa Italiana | I Libri di Massimo Intropido | Privacy Policy Cookie Policy Terms of use | Mappa del sito

RICERCA FINANZA by ARCHEKONOMIA sas - P.IVA 09374040963 - Copyright 2008/2018 by Archekonomia sas - All rights reserved - Aggiornamento al 08 mag 2018

Torna ai contenuti | Torna al menu